La collaborazione

 

 

Cooperativa Sociale Ippogrifo

 

Ippogrifo è un’impresa sociale, una cooperativa sociale di tipo A che da più di vent’anni opera nel territorio di Sondrio attraverso attività rivolte a promuovere il benessere della comunità. Il valore economico e sociale al territorio preme a realizzare  servizi di qualità e accessibili per migliorare la vita delle persone e delle famiglie con lo sguardo particolarmente rivolto a quelle con maggiori difficoltà. La centralità della persona e il radicamento territoriale sono dunque il “cuore” di Ippogrifo: la promozione del benessere della comunità passa dalla valorizzazione e supporto delle competenze delle persone che incontra alla cura dei beni sociali del territorio in cui opera.

Il laboratorio per la produzione di pasta fresca all’interno della Casa Circondariale di Sondrio, rappresenta per la Cooperativa un progetto attraverso il quale realizzare un prodotto di qualità, un’opportunità di formazione, lavoro e inclusione sociale per le persone detenute e un aiuto per le loro famiglie. Il pastificio è un passo importante lungo la strada del reinserimento sociale e lavorativo di chi ha sbagliato, una produzione attenta all’alimentazione delle persone, un’attività di valorizzazione del territorio valtellinese e una sfida per tutta la comunità.

Paolo Pomi

 

 

 

 

Casa Circondariale di Sondrio

 

"Dopo aver trasformato una vecchia autorimessa - grazie ad un impegno tra Provincia di Sondrio e Casa Circondariale - in uno spazio per attività per le persone detenute, si è creduto indispensabile incoraggiare una attività che potesse favorire una professionalità, la creatività e la sua spendibilità sul territorio. Le persone detenute non dovrebbero più commettere sbagli e integrarsi nella società in modo positivo: per farlo devono avere una opportunità e anche attraverso il lavoro, soprattutto se si realizza un buon prodotto, questo può essere possibile. Il laboratorio è uno spazio lavorativo dove il Territorio è parte indispensabile. Incoraggia idee, le realizza e le sostiene proprio come vogliono i nostri principi di legge e proprio come crediamo noi tutti alla Casa Circondariale. Tutti gli operatori rendono possibile e sostengono il laboratorio per coniugare sempre sicurezza e recupero, umanità della pena e integrazione."

Stefania Mussio